Skip to content

Politica:Feltri vs Boffo

31 agosto 2009
tags:

Oggi vorrei parlare in questo post della querelle tra il direttore de “Il Giornale” (quotidiano di Berlusconi)  Vittorio Feltrie il direttore dell'”Avvenire” Dino Boffo.

Dunque: il quotidiano della chiesa cattolica, ha seguito “La Repubblica” nella pubblica accusa contro il comportamento immorale del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (la famosa e ormai arcinota faccenda dell’incontro con Noemi Letizia, la D’Addario, le foto con ragazza desnude a Villa Certosa, ecc ecc). Fin quanto il quotidiano diretto da Ezio Mauro e  fondato da Eugenio Scalfari, si accaniva sulle mancate risposte del Premier alle 10 domande del quotidiano, il nostro Miliardario presidente del consiglio si limitava ad ignorarli, ma appena è scesa in campo la chiesa accodandosi alla richiesta di rispondere al comportamenti immorale; apriti cielo! L’avvocato del nostro Premier Niccolò Ghedini manda denuncie contro La Repubblica e tutti quei giornali,  italiani ed esteri, che pubblicano notizie “scomode” nei confronti del “Presidente Del Consiglio”. Vittorio Feltri, il nuovo (di zecca) direttore del “IlGiornale“, passato da “Libero” (noto giornale bolscevico) alla direzione del quotidiano della famiglia del nostro Premier, attacca il direttore dell'”Avvenire“, pubblicando sul suo giornale, una nota presa dal casellario giudiziario, in cui vede Dino Boffo attore in una causa poco chiara di molestie sessuali.

Cosa vuole dimostrare in questo modo il gruppo di fuoco (ma io direi più un “armata Brancaleone“) messo in campo dal nostro dipendente governativo? Che nessuno è padrone della morale? Che “Come si permette uno che ha avuto una nota per molestie sessuali puntare il dito contro il Premier (nonché padrone del giornale diretto da V. Feltri)? Si vuole così livellare il tutto… Ergo: Berlusconi non è un santo, e nessuno è un angelo, quindi nessuno lo può giudicare. Questo è quello che vuole far passare il neo direttore del quotidiano del Berlusca?.  A parte il fatto che anche se fosse vera la nota pubblicata da Feltri, cosa significa? Dino Boffo non è mica il presidente del consiglio. Se fosse vera la nota, e sottolineo se, non credo che si possano equiparare le cose. Boffo è il direttore di un giornale cattolico e al massimo deve risponderne (sempre se fosse vera la nota) con il vaticano, il signor B ne deve risondere al paese intero. Sono due cose completamente diverse. Da parte mia, credo, che chi vuole capire, abbia capito bene di che pasta sono fatti questi potenti milanesi “occhio per occhio dente per dente”. Credo  anche che a questo punto  qualcuno deve prendrsi la responsabilità di mettere fine a tanta arroganza e strapotere (avanti popolo!).  lo stato democratico, con i suoi fantomatici contrappesi, con questa gente al potere va farsi friggere.

Nico

2 commenti leave one →
  1. Michele renzulli permalink
    31 agosto 2009 16:27

    Ironia a parte.
    Siamo caduti in basso. Gli avversari sono nemici da abbattere.Nessuno deve osare. Che B. sia ricattabile, non è tanto la vicenda di Dino Boffo o delle escort o altro, è la vicenda Boffo in se,che lo dimostra.La crisi Stato – Chiesa. Il Cardinale non accetta la cena, B. dice che provvederà personalmente.Come evolverà la vicenda? certamente con l’accettazione di altre leggi dettate dalla Chiesa, alla faccia di uno stato laico. Cosa avrebbe detto il cattolico De Gasperi?.
    Ho sentito il telegiornale oggi, inflazione in Italia più 2%, meno 2% in Eurolandia, mese di agosto. Chi ne parla, chi se ne frega? In quale continente viviamo?
    E’ vero quando afferma B. è la opposizione che in tutto si mette di traverso, che non lo fa governare bene, ma quest’uomo per ben governare vorrebbe una maggioranza del 99%?
    Non ho nulla da dire su B. ma la servitù che mi fa ribrezzo, ripugnanza, disgusto.

    • 31 agosto 2009 18:07

      Concordo quasi tutto del tuo commento… solo una cosa: la servitù è vero lecchina anche a me fa schifo, ma al paese mio c’è un detto antico che recita: “o’ pesce puzza da capa”, traduz; “il pesce puzza dalla testa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: